PCdI Seregno: Suicidati – Demansionati – Nominati; L’Amministrazione comunale di Seregno e i dipendenti del Comune

Apprendiamo con sgomento dagli organi d’informazione i tragici retroscena della morte del dipendente comunale Calogero Grisafi. Condividiamo appieno che si tratti di un caso di mobbing. Altri casi di mobbing potrebbero verificarsi o si sono già verificati nel Comune. Se ne vedono tutti i presupposti.
Il datore di lavoro dovrebbe assicurare la salute dei dipendenti nei luoghi di lavoro. Sarebbe una cosa seria se tale tutela il quadro normativo nazionale l’avesse ascritta ad organismi di diritto pubblico, dotati di piena autonomia con poteri effettivi di controllo e sanzione. Ma il quadro normativo nazionale (D.Lgs. 81/2008) è assai diverso: la salute dei lavoratori è appaltata ad organismi privati, pagati dalla stessa Amministrazione comunale che dovrebbe essere oggetto di controllo. Chi dunque morderà la mano che gli dà da mangiare? Come sorprendersi se nessuno controlla davvero eventuali casi di mobbing e se “tutto va ben, signora la Marchesa”?
I dirigenti devono essere valutati. Ma da chi? Da un Nucleo di Valutazione (oggi O.I.V.) fatto di nominati (ai sensi della Legge Bassanini modificata in peggio dalla Legge Brunetta) dove il potere di nomina ricade in capo al medesimo soggetto che ha nominato i dirigenti, ovvero il Sindaco e l’Amministrazione comunale.
Il nostro Paese sta retrocedendo verso un sistema che non possiamo che definire NEOFEUDALE.
Se esistono legami, anche indiretti, tra il Nucleo di valutazione dei dirigenti e il Consiglio d’amministrazione di una società partecipata dal Comune, cosa, quest’ultima, che il Legislatore ha avuto la decenza di dichiarare incompatibile, e visto che organismi come Anac Civit e ANCI hanno dato indicazioni restrittive sul significato dell’incompatibilità, abbiamo una quasi totale identità tra controllori e controllati. Quale autonomia e obiettività di giudizio avrà quel Nucleo di valutazione nel valutare i dirigenti? Il nostro Partito non siede in Parlamento, né nel Consiglio Comunale della nostra città di Seregno. Il nostro mandato politico in questo momento è quello di mostrare ai cittadini cosa sia la gestione privatizzata e personalistica del potere e della cosa pubblica e quali ne sono i drammatici effetti.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s